Conosciamo Giorgia: Miss Starlight 2018

B2B

Conosciamo Giorgia: Miss Starlight 2018

arrow-down

Conosciamo Miss Starlight, la ragazza che si è aggiudicata il titolo per i tocchi di luce più belli sul suo Degradè. Giorgia è stata accompagnata in questa avventura da Vincenzo Passaro e Debora Donato del Centro Degradè Joelle di Montegranaro (FM).

CDJ Debora Donato Parrucchieri Miss Degradé

Giorgia Pellicciari

 

Ciao Giorgia, ci racconti qualcosa di te?

Ciao, sono Giorgia, ho 24 anni e sono di Fabriano. Sono una ragazza molto semplice e sono sempre stata una sportiva. Ho giocato per molti anni a pallavolo, cosa che mi ha portata anche a giocare fuori e che mi ha impegnata a 360°. Dopo un infortunio a spalla e ginocchio, ho deciso di dedicarmi completamente agli studi ed è stato proprio in questo periodo che ho cominciato ad ottenere qualche lavoro come modella. Ho scoperto che è una cosa che mi appassiona molto e quindi da allora porto avanti entrambe queste attività.

Centro Degradé Joelle Parrucchieri Acconciature

Cosa ha significato per te partecipare al concorso?

È stata un’esperienza veramente molto bella, che mi ha dato l’opportunità di conoscere ragazze adorabili, con cui ho passato tre giorni stupendi. Mi sono davvero divertita e sono tornata a casa con un gran sorriso, perché, oltre alla soddisfazione della vittoria, questa avventura mi ha arricchita molto da un punto di vista umano.

Qual è la cosa più importante che ti porti a casa da questa esperienza?

Durante il concorso ho sentito che potevo essere realmente me stessa. Non c’erano rivalità dovute alla competizione, quindi sono riuscita a stringere dei rapporti autentici con le altre ragazze e con alcune sono ancora in contatto. Tutto questo mi ha insegnato che anche le sfide si possono vivere divertendosi, pur dando sempre il massimo.

Ora quali sono i tuoi progetti?

Ora il mio obiettivo principale è laurearmi in ingegneria elettronica. Poi mi iscriverò alla laurea magistrale per terminare gli studi. Sono sicura che questa sia la mia strada e sicuramente cercherò un impiego in questo ambito. Per quello che riguarda la moda, negli ultimi tempi ho avuto moltissime opportunità, sono stata anche a Milano e ho fatto diverse sfilate di alto livello, ma sento che non è il mio mondo. Le esperienze che ho fatto sono state preziose, mi sono divertita, ma sento che una carriera professionale mi porterebbe troppo lontano da ciò che sono e dallo stile di vita che ho. Se riuscirò a conciliare altri lavoro con tutto questo, sarò felice di farlo, ma la mia priorità è rimanere la persona che sono.

A chi dedichi la vittoria?

Dedico la vittoria a Francesco Copparoni, che mi ha scelta in più di un’occasione per indossare i suoi abiti, e a Debora Donato, che insieme a Francesco mi ha spronata a partecipare al concorso. Senza di loro non sarei qui!

Centro Degradé Joelle Montegranaro

 

Ciao Vincenzo e ciao Debora, Giorgia si è aggiudicata il titolo di Miss Starlight. Cosa rappresenta per voi questa vittoria?

Vincenzo: È stata una grandissima emozione. Nonostante sia passato qualche mese, è una vittoria che condivido ancora ad ogni occasione. È la mia prima vittoria importante e a soli 17 anni non me lo sarei davvero mai aspettato. Devo anche ringraziare Debora per avermi dato questa grande occasione. Con lei ci conosciamo fin da quando ero piccolo e mi ha cresciuto sia umanamente che professionalmente. È grazie a lei se sono arrivato fino a qui.

Centro Degradé Joelle Debora Donato

Debora: Ho provato una grande felicità, ma non per me stessa, quando per Vincenzo che si è davvero impegnato moltissimo. Abbiamo collaborato, è vero, ma mi sono solo limitata a dargli qualche piccolo suggerimento. Per motivi di lavoro non ho potuto accompagnarlo a Pomezia per la finalissima, ma lui se l’è cavata egregiamente. Sono molto orgogliosa.

Come avete conosciuto Giorgia? Che percorso avete fatto insieme?

Vincenzo: L’abbiamo conosciuta attraverso lo stilista Francesco Copparoni. Giorgia aveva già lavorato per lui e quindi ha voluto presentarcela. Tra noi c’è stato subito feeling, sia a livello lavorativo che personale, quindi abbiamo deciso di tentare questa avventura di Miss Degradé. Il nostro non è un rapporto tra parrucchiere e modella, lungo il percorso siamo diventati anche ottimi amici.

Miss Degradé Joelle Concorso

Debora: Giorgia è davvero deliziosa. È sempre molto gentile e disponibile, aperta a tutto e accetta ogni consiglio relativo alla cura dei suoi capelli. Sono davvero contenta che Francesco ce l’abbia presentata.

Ci raccontate qualcosa del look che avete creato per Giorgia per lo shooting per l’ammissione al concorso?

Vincenzo: Francesco ci ha messo a disposizione i suoi abiti, che sono abiti comuni. Noi abbiamo scelto un meraviglioso abito azzurro a righe bianche che, nella sua semplicità, era comunque molto importante. Abbiamo realizzato lo shooting all’aperto, nel giardino di una villa in stile barocco, quindi abbiamo cercato di coniugare la raffinatezza della location e dell’abito con la semplicità di Giorgia. Per l’acconciatura abbiamo scelto un raccolto all’indietro molto classico, in perfetta sintonia con l’abito.

finale MDJ 2018

Debora: Per quanto riguarda la colorazione, abbiamo completamente rivoluzionato il suo look. Lei veniva da diverse colorazioni precedenti e aveva moltissima ricrescita. Abbiamo dovuto intervenire in più step per ricostruire il suo colore e creare per lei delle sfumature personalizzate. Alla fine il risultato ci ha premiati!

Come avete curato invece il look per la finalissima?

Vincenzo: Abbiamo lavorato moltissimo sul look della finalissima, provando diverse volte l’acconciatura prima del grande giorno. L’acconciatura astratta che abbiamo creato è stata pensata per bilanciare alla perfezione i volumi del viso di Giorgia e per slanciare ancora di più la sua figura. Abbiamo optato per una piega morbida, con delle onde un po’ sporche, non troppo definite, che si sposavano alla perfezione con il vestito scelto per lei per la passerella.

Debora: Sapevamo che avremmo avuto pochissimo tempo per sistemare l’acconciatura. I capelli andavano lasciati molto morbidi e in più avevamo il problema del crespo, visto che i capelli naturali di Giorgia sono ricci. Ci è quindi venuta l’idea di usare delle estensioni con un leggero frisée ondulato, in modo che i capelli naturali non venissero intaccati da lacche e cotonature.

Concorso di bellezza MDJ 2018

Oggi è il primo shooting ufficiale di Giorgia. Come vi siete preparati?

Vincenzo: Ci siamo preparati eseguendo un Degradé molto complesso con più di 5 passaggi, circa una settimana prima dello shooting. Oggi invece l’abbiamo ritoccato con uno Starlight molto caldo che ha illuminato il colore pur lasciandolo molto naturale.

Debora: Giorgia è una ragazza molto semplice, quindi abbiamo voluto far risaltare questa sua semplicità creando per lei un look molto naturale, anche se molto complesso da costruire.

Alla luce di questa vittoria, quali sono i vostri progetti futuri?

Vincenzo: Ho veramente tanti progetti. Vorrei aprire un mio salone, ma tra qualche tempo, devo crescere ancora molto professionalmente. I miei possibili obiettivi sono due: un salone a Napoli, visto che la mia famiglia è originaria di quella zona, oppure Milano, per provare a lavorare come stylist nel mondo della moda e delle sfilate.

Debora: Continuerò a partecipare al concorso, soprattutto per incentivare i miei collaboratori a fare, esattamente come ho fatto con Vincenzo. Mi piace investire su di loro e dare a loro l’opportunità di brillare. Credo moltissimo in tutti loro.